THEATRUM SABAUDIÆ

-

THEATRE DES ETATS DE SON ALTESSE ROYALE LE DUC DE SAVOYE, PRINCE DE PIÉMONT ROY DE CYPRE. TOME I, CONTENANT LE PIÉMONT. / TOME II, CONTENANT LA SAVOYE.

Specifiche

  • Autore:

    THEATRUM SABAUDIÆ

  • Titolo:

    THEATRE DES ETATS DE SON ALTESSE ROYALE LE DUC DE SAVOYE, PRINCE DE PIÉMONT ROY DE CYPRE. TOME I, CONTENANT LE PIÉMONT. / TOME II, CONTENANT LA SAVOYE.

  • Luogo: A LA HAYE
  • Editore: chez ADRIAN MOETJENS
  • Data: 1700
  • Formato: 2 volumi In-folio grande (mm 570x340)
  • Cfr. Bibliografico: Cfr. KOEMAN, Atlantes Neerlandici, vol. I, BL 81-82 (prima edizione 1682)

Prezzo: € 35.000,00



Descrizione prodotto

Legatura coeva in piena pelle bazzana;  ai piatti, triplice filetto laterale; altra cornice a triplice filetto con angolari alla "Du Seuil" e, al centro, grandi armi di una famiglia di Conti piemontesi; il tutto in oro;  dorso a sette nervi rilevati  con titolo e indicazione del volume in oro su doppio tassello rosso, elaborati fregi finemente incisi in oro agli scomparti; tagli marmorizzati e dorati; guardie colorate a grandi motivi fitomorfi. I volume: 1 carta bianca; antiporta allegorica;  frontespizio con titolo in rosso e nero e ampia vignetta incisa; 1 tavola fuori testo incisa raffigurante ritratto di Vittorio Amedeo II; 4 pagine non numerate di dedica con testatina e capolettera abitato incisi; 2 tavole fuori testo, una per grande arma sabauda posizionata sotto una tenda e con allegorie araldiche,  l'altra per un ritratto di Carlo Emanuele II; 2 pagine non numerate descrittive del ritratto; 1 tavola incisa fuori testo con ritratto di Maria Giovanna Battista di Savoia; 2 pagine non numerate descrittive del ritratto;  8 pagine non numerate per "Dissertation"; 129 pagine numerate (i.e. 127 per errore tipografico con salto di numerazione da pagina 94 a 97, come in tutti gli esemplari); 1 pagina non numerata per Indice delle Tavole. Numerosi capolettera , testatine e finalini incisi. All'interno, 1 tavola fuori testo incisa a doppia pagina e raffigurante l'albero genealogico di Casa Savoia (in basso a sinistra è incollata un'etichetta riportante tre nomi che non erano presenti nelle edizioni precedenti: Marie Adelaide, Marie Luoise e Philippe Joseph); 1 tavola fuori testo incisa su doppia pagina raffigurante carta geografica dei domini sabaudi in Piemonte con grappoli di stemmi ai lati; 64 tavole fuori testo incise su foglio più volte ripiegato (5),  su foglio doppio (55), e su foglio singolo (4). Raffigurano  altrettante vedute e piante di   città e paesi del Piemonte. II volume: 1 carta bianca;  antiporta allegorica, frontespizio con titolo in rosso e nero e ampa vignetta incisa, 4 carte non numerate, 183 pagine numerate, 3 pagine non numerate (1 bianca, 1 per Indice delle Tavole e 1 bianca); 1 carta bianca; numerosi capolettera, testatine finalini incisi. All'interno, 2 tavole fuori testo incise su doppia pagina raffigurante carta geografica della Savoia con grappoli di stemmi ai lati e carta del Lago Lemano; 1 tavola fuori testo a pagina singola  con arma di Carlo Emanuele II con testo di Tesauro sottostante su lapide, 67 tavole fuori testo, incise su foglio più volte ripiegato (8), delle quali due per la veduta di Andorno, presentata ancora divisa in due fogli; a foglio doppio (53) e a foglio singolo (5). Raffigurano vedute o piante di città e paesi della Savoia, del Nizzardo,  del Piemonte del sud e del Piemonte orientale.  Monumentale opera di epoca barocca descrittiva di tutti i dominii dei duchi di Savoia allora regnanti, da considerarsi un autentico capolavoro tipografico di ogni tempo ,"espressione di cultura e volontà di prestigio di un minuscolo Stato, vero incunabolo di una pratica pubblicistica... Fu certo l'ambizione dell'impresa a dilatare nei disegni spazi e architetture, e a mascherare l'evidenza di piccoli borghi rurali con accattivante dignità di fasti metropolitani...Come in un vero e proprio teatro, dove si sposano finzione e realtà" G.L. Marini. Prima edizione nel 1682, ne seguì un'altra nel 1696, la terza in esame nel 1700, a seguire una nel 1725 e l'ultima nel 1726.  Esemplare assolutamente completo e in buone condizioni conservative, dalla prestigiosa legatura. Alcune carte lievemente gorate alla parte superiore del margine; la tavola di Asti anticamente controfondata nella parte di sinistra a chiudere una piccola lacerazione; la tavola di Oropa interamente controfondata. Poche carte in lievissima ossidazione o corte di margine; complessivamente  le incisioni si presentano molto fresche e dalla forte inchiostratura su bella carta croccante.

PERIZIA ONLINE

Hai un libro antico oppure un'opera d'arte e vuoi conoscerne il valore?

News

AMSTERDAM INTERNATIONAL ANTIQUARIAN BOOK FAIR -...

Il Cartiglio is pleased to announce its participation at the Amsterdam...

30 Settembre 2017

2017 LONDON INTERNATIONAL ANTIQUARIAN BOOK FAIR

La Libreria Il Cartiglio è lieta di annunciare la sua partecipazione...

01 Giugno 2017

© 2018 - Libreria Antiquaria Il Cartiglio di Roberto Cena & C. S.n.c. - P.IVA 10201200010 | Credits

Ricerca per prezzo

Ricerca per categoria